Tu sei qui

Esami e concorsi

Sessione 2016 Il calendario ufficiale del Baccalauréat 2016 è disponibile: Prove scritte Prove orali Prove Le prove del primo gruppo sono delle prove di base dell’esame e sono divise in prove anticipate (presentate alla fine della classe di terza) in prove presentate alla fine della quarta: Le prove anticipate comportano: Le prove scritte e orali di francese. Le prove dei lavori personali guidati (TPE) La prova di scienze per i candidati degli indirizzi Classico/linguistico e Economico-sociale. I candidati passano il resto delle prove alla fine dell’anno di quarta. Queste prove sono diverse secondo l’indirizzo Economico-sociale, Classico/linguistico o Scientifico e secondo le opzioni facoltative (massimo due) che il candidato avrà scelto durante la propria iscrizione all'esame, all'inizio dell'anno di Terminale. Il dettaglio delle prove di ogni indirizzo è consultabile sul sito Eduscol: indirizzo ES indirizzo L indirizzo S La media è del candidato è calcolata alla fine delle prove e determina la sua accettazione o no all’esame di stato: La media è inferiore a 8/20: il candidato è rinviato; La media è superiore o equivalente a 8/20 ma inferiore a 10/20: il candidato è autorizzato a presentarsi alle prove orale del secondo gruppo; La media è superiore o equivalente a 10/20: il candidato è dichiarato ammesso all’esame di stato. Prove del secondo gruppo o « orali di recupero » Un candidato che passa le prove del secondo gruppo dovrà scegliere (lo stesso giorno della pubblicazione dei risultati del primo gruppo) due materie tra quelle passate allo scritto del primo gruppo. Per ogni materia solo il miglior voto ottenuto dal candidato al primo o secondo gruppo sarà ritenuto dalla giuria. Il candidato è ammesso se ottiene, alla fine degli orali, una media di 10/20 o di più per l’insieme delle prove. Un certificato di fine di studi secondari (CFES) è rilasciato ai candidati rimandati alla fine delle prove del secondo gruppo. A partire dal 2016 gli studenti rimandati che riprovano il Baccalauréat possono chiedere una conservazione dei propri voti: http://eduscol.education.fr/cid94055/conservation-des-notes-au-baccalaureat-general-et-technologique.html Menzioni Alla fine delle prove del primo gruppo, i candidati che sono stati ammessi possono ricevere alcune menzioni « abbastanza bene » (AB), « bene » (B), e « molto bene » (TB) in base alla loro media: Menzione AB: media superiore o uguale a 12 e inferiore a 14 Menzione B: media superiore o uguale a 14 e inferiore a 16 Menzione TB: media superiore o uguale a 16. Session di sostituzione (sessione di settembre) La sessione di sostituzione è riservata ai candidati che, per un’assenza giustificata legata ad un avvenimento indipendente della loro volontà, non hanno potuto sostenere tutte o una parte delle prove organizzate durante la sessione di giugno. le regole che si applicano sono le seguenti: Il candidato che ha sostenuto una parte delle prove anticipate: sostiene di nuovo tutte le prove, il o i voti ottenuti alla sessione normale sono annullati; Il candidato che ha sostenuto una parte delle prove : sostiene alla sessione di sostituzione l’insieme delle prove, eccetto le prove anticipate; Il candidato autorizzato a sostenere le prove di controllo: sostiene solo queste prove; Il candidato autorizzato con deroga a sostenere tutte le prove dello stesso anno: gli si applicano le regole elencate qua sopra. La sessione di sostituzione non contiene le prove seguenti: Le prove di educazione fisica; Le prove facoltative; La prove o parte delle prove organizzate negli istituti pubblici o privati paritari al di là dalla sessione organizzata alla fine dell’anno scolastico (per esempio competenze sperimentali in fisica-chimica dell’indirizzo Scientifico). I voti ottenuti alla sessione regolare, alla prova di educazione fisica e sportiva e, in caso, alle prove facoltative sono riportate e considerate durante la sessione di sostituzione.
Sessione 2017 Potete trovare in allegato il calendario della sessione 2017 del Diplôme National du Brevet. Svolgimento delle prove Il Diplôme National du Brevet si svolge su 2 giorni: 2 giorni di prove scritte + 1 prova orale. 1o giorno : matematica (2 ore) e scienze sperimentali e tecnologia (1 ora)  Un tema unico si presenta come filo conduttore della giornata. Le prove contengono: Domande identificate per ogni disciplina Un esercizio di programmazione informatica, legato ai programmi di matematica e di tecnologia. 2o giorno : Storia-Geografia/Educazione morale e civica (2 ore) e francese (3ore) Un tema unico si presenta come filo conduttore della giornata. Le prove contengono: Domande identificate per ogni disciplina Un lavoro di redazione e di argomentazione Readazione sotto dettatura Una prova orale di 15 minuti (10 minuti di presentazione e 5 minuti di colloquio) L’alunno presenta un progetto interdisciplinare che avrà condotto nell’ambito degli EPI o dei percorsi di EAC, avvenire, cittadino o salute; l’alunni sceglie il progetto che desidera presentare. Da 2017, in seguito alla riforma del collège, le modalità del Diplôme National du Brevet cambiano. Rispetto alle sessioni precedenti, la physique-chimie, le SVT, e la tecnologia sono oramai valutati durante una prova finale. Queste prove sono estese su tre giorni e contengono 8 ore di prove scritte (invece di 7 ore come precedentemente). Modalità di attribuzione Il controllo continuo rappresenta 400 punti. Ognuno dei 8 campi di apprendimento del socle commun offre un numero di punti all’alunno, scelto durante il consiglio di classe del terzo trimestro di 3ème: Comprensione insuffiscente (10 punti) Comprensione fragile (20 punti) Comprensione soddisfacente (35 punti) Ottima comprensione (50 punti) Il controllo finale rappresenta 300 punti: Francese, Storia-Geografia e Insegnamento Morale e Civico sono valutati su 100 punti Matematica, Fisica-Chimica, SVT e Tecnologia sono valutati su 100 punti La prova orale è valutata su 100 punti. L’alunni è promosso se cumula 350 punti sur 700 disponibili. Ottiene la menzione: “Assez bien” se cumula oltre 420 punti “Bien” se cumula oltre 490 punti “Très bien” se cumula oltre 560 punti
Certificazioni di lingua inglese Le università anglosassoni, così come i campus europei che propongono corsi in lingua inglese, domandano ai futuri studenti di dimostrare il loro livello di inglese con una certificazione. Vi sono diversi organismi certificanti come precisato più in basso. Quale certificazione è opportuno passare per un alunno del liceo? Cambridge IELTS È la certificazione comunemente più richiesta dalle università inglesi. Molte università tuttavia accettano la Cambridge Advanced (CAE) o il TOEFL. Questa certificazione è valida solo due anni. Assegna agli alunni un voto da 1 a 9. Le università richiedono generalmente un voto intorno al 6,5, ma è necessario controllare sul sito delle università perché vi sono delle variazioni in base agli atenei e alle materie studiate, Cambridge FIRST (B2) ou ADVANCED (CAE) (C1) Diversamente dallo IELTS, le certificazioni Cambridge First, Advanced e anche Proficiency hanno una validità permanente. Il tipo di prova è molto simile a quella dello IELTS. TOEFL E’ una certificazione richiesta dalle università americane. E’ necessaria per accedere  in particolare ai MBA o per entrare in alcune multinazionali. Viene testato l’ascolto, la lettura, l’espressione orale e scritta. Il TOEFL valuta le competenze linguistiche del candidato con un questionario a scelta multipla (QCM). Pertanto non bisogna trascurare la preparazione a questo tipo di test. USMLE (United States Medical Licensing Examination) E’ una certificazione per i futuri studenti di medicina negli Stati Uniti. BULATS (Business Language Testing Service) E’ una certificazione mirata alle competenze linguistiche in ambito professionale. TOEIC (Test of English in International Communication) Come il TOEFL è una prova di riferimento per testare e/o validare le competenze in inglese. Questi due esami sono stati creati negli Stati Uniti e sono riconosciuti in tutto il mondo. Misurano immediatamente il livello di inglese. Il TOEIC permette l’accesso a numerose imprese internazionali e  scuole superiori. E’ perciò importante prepararsi bene a questo test prima di affrontarlo. In alcuni istituti il risultato richiesto per entrare può essere più o meno elevato. Dove e quando passare le certificazioni? Le prove delle certificazioni sono organizzate da istituti abilitati dagli organismi competenti. Ecco la lista degli istituti di Roma. Bisogna consultare il loro sito per vedere dove e quando si svolgono le prove (Ci sono diverse sessioni l’anno). Per le prove Cambridge (IELTS, FIRST, ADVANCED, ecc.) a Roma bisogna rivolgersi al British Council. Per il TOEFL a Roma bisogna rivolgersi al British Institute (vedere qui per le date e le diverse sessioni d’esame proposte). Le informazioni sul TOEFL sono disponibili su questo sito. Per l’USMLE consultare questo sito. Per il BULATS a Roma bisogna rivolgersi al British Council. Per il TOEIC ecco il sito con tutte le informazioni. Esercitazioni al liceo Premesso che il liceo non può sostituirsi agli organismi di certificazione (Cambridge, TOEFL, ecc.) e che molti nostri alunni si presentano spontaneamente a questi test, abbiamo messo in atto il seguente dispositivo di esercitazioni: Per gli alunni di seconde, è assicurata un’esercitazione alla fine dell’anno scolastico, subito dopo i consigli di classe, da ognuno dei professori dell’équipe . Gli alunni passano una prova bianca tratta da una certficazione (Cambridge FIRST ad esempio) che permette loro di familiarizzarsi con questo tipo di prova e allo stesso tempo di riconoscere il loro livello nella griglia (A1-C2) del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue. Per il ciclo terminale ( Première e Terminale), proponiamo due distinte sessioni di esercitazione (nel primo e nel secondo trimestre)  a una certificazione (principalmente lo IELTS) su base volontaria. Certificazioni in lingua italiana In Italia sono presenti diversi organismi riconosciuti dal Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca (MIUR) che certificano il livello di competenza linguistica raggiunto in base ai parametri del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue. I principali organismi presenti a Roma sono i seguenti. CELI - Certificazione Italiano Generale dell’Università per Stranieri di Perugia L’Università per Stranieri di Perugia è socio fondatore dell’associazione europea ALTE (The Association of Language Testers in Europe), insieme all’Università di Salamanca, all’Istituto Cervantes, all’Università di Cambridge, alla Generalità della Catalogna, all’Istituto Goëthe e all’Università di Lisbona ed è l’unica Istituzione italiana a rappresentare la lingua italiana nell’ALTE. I certificati CELI per l’italiano generale e CIC per l’italiano commerciale, sono gli unici certificati linguistici italiani ad essere inseriti nel Framework dell’ALTE, garantendo così la comparabilità con i certificati linguistici per altre lingue parlate in Europa e inseriti nella struttura. I Certificati di conoscenza della lingua italiana (CELI) sono certificati dell'italiano generale che si rivolgono a studenti e adulti scolarizzati. Sono prodotti dal Centro di Valutazione e Certificazione Linguistica dell’Università per Stranieri di Perugia. I CELI sono distinti a loro volta secondo specifiche tipologie d’utenza: il CELI standard si rivolge tanto ad adulti che a giovani, mentre il CELI adolescenti è rivolto esclusivamente ad adolescenti compresi tra i 13 e i 17 anni di età. CELI Standard: I CELI sono articolati in 6 livelli sul modello del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue (QCER). CELI Impatto – A1 Il CELI Impatto attesta la conoscenza della lingua italiana al livello A1 del Common European Framework. CELI 1 – A2 Il CELI 1 attesta la conoscenza della lingua italiana al livello A2 del Common European Framework. CELI 2 – B1 l CELI 2 attesta la conoscenza della lingua italiana al livello B1 del Common European Framework. CELI 3 – B2 Il CELI 3 attesta la conoscenza della lingua italiana al livello B2 del Common European Framework. CELI 4 – C1 Il CELI 4 attesta la conoscenza della lingua italiana al livello C1 del Common European Framework. CELI 5 – C2 Il CELI 5 attesta la conoscenza della lingua italiana al livello C2 del Common European Framework. Sono previste tre sessioni d’esame nel corso dell’anno, nei mesi di marzo (solo per il CELI Impatto, CELI 1, CELI 2 e CELI 3 ) giugno e novembre. CELI adolescenti I CELI adolescenti (CELI a) sono certificati di conoscenza della lingua italiana rivolti ad adolescenti di età compresa tra 1 13 e i 17 anni.Verificano la capacità d’uso della lingua italiana in situazioni comunicative proprie di un ragazzo. Gli esami CELI per adolescenti sono sempre basati sull’approccio e sugli obiettivi di apprendimento indicati dai livelli del Quadro Comune Europeo di Riferimento del Consiglio d’Europa. Gli esami CELI a si svolgono una volta all’anno e sono articolati su tre livelli: CELI 1 a - A2; CELI 2 a - B1; CELI 3 a - B2. Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca riconosce il CELI 3 (livello B2) come certificato valido per attestare la conoscenza della lingua italiana necessaria per iscriversi all’Università in Italia nel contingente che ciascuna Università destina agli studenti stranieri. Il CELI 4 (livello C1) e il CELI 5 (livello C2) vengono invece riconosciuti come certificati validi per attestare la conoscenza della lingua italiana a parità di condizioni con gli studenti italiani. Ogni Facoltà può ovviamente richiedere specifici test di ingresso. Il CELI 5 è inoltre riconosciuto come certificato valido per attestare la conoscenza della lingua italiana necessaria per iscriversi nelle graduatorie per l’insegnamento nelle scuole italiane di ogni ordine e grado. TASSA ESAMI 2016 Per tutti i livelli e le tipologie: € 100,00 SEDE D’ESAME CEDIS, c/o ITIS Galileo Galilei, Via di Conte Verde 51. Adiacenze Stazione Termini Per ulteriori informazioni ed iscrizioni all’esame, rivolgersi a Sandra Monaco, Responsabile Didattica Esami CELI, e-mail celilazio@mclink.it – cel.. 328 5733571 Centro CILS - Certificazione di Italiano come Lingua Straniera dellll’Università per stranieri di Siena La Certificazione CILS è un titolo di studio ufficialmente riconosciuto che attesta il grado di competenza linguistico-comunicativa in italiano come L2. Anche la Certificazione CILS adotta il sistema di sei livelli di competenza linguistico-comunicativa proposto dal Quadro Comune Europeo di Riferimento del Consiglio d'Europa. Il Centro CILS è membro istituzionale dell'EALTA (European Language Testing Association), l'associazione europea che ha lo scopo di promuovere la conoscenza delle pratiche del testing e della valutazione linguistica in Europa. Per informazioni: http://cils.unistrasi.it/ Certificazione dell'italiano come lingua straniera dell’Università degli Studi Roma Tre L'Ufficio della Certificazione dell'Università degli Studi Roma Tre è Ente certificatore della lingua italiana riconosciuto dai Ministeri degli Affari Esteri, dell'Istruzione Università e Ricerca. La struttura si occupa della progettazione, realizzazione, somministrazione e valutazione delle prove di certificazione dell'italiano come lingua straniera (L2). L'Ufficio elabora quattro sistemi di esame, relativi a quattro livelli di competenza identificati dal Consiglio d’Europa nel Quadro Comune Europeo di riferimento: A2 (per studenti cinesi), B1, B2 e C2. I sistemi sono adeguati al relativo livello di competenza del QCER. Per informazioni vedere il sito: www.certificazioneitaliano.uniroma3.it PLIDA (Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri) rilasciato dalla Società Dante Alighieri, Scuola d’Italiano di Roma. La certificazione PLIDA è rilasciata dalla Società Dante Alighieri ed è riconosciuta dal Ministero degli Affari Esteri; dall’Università “La Sapienza” di Roma; dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali;dal Ministero dell’Istruzione dell'Università e della Ricerca.. La Società Dante Alighieri, è membro fondatore dell’Associazione CLIQ(Certificato Lingua Italiana di Qualità – Convenzione tra Ministero Affari Esteri e Enti Certificatori). Il certificato PLIDA (Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri) attesta la competenza in lingua italiana come lingua straniera. L'esame PLIDA è articolato in sei livelli, che sono quelli proposti nel Quadro comune europeo di riferimento per le lingue del Consiglio d'Europa. Il PLIDA Juniores   Il PLIDA Juniores è la certificazione d’italiano per gli studenti adolescenti (13-18 anni). Anche se richiede le stesse competenze linguistiche generali necessarie al superamento dei test nel PLIDA normale, le prove d’esame del PLIDA Juniores propongono testi e contesti d’uso familiari per i ragazzi tra i tredici e i diciotto anni. Il PLIDA Juniores valuta e certifica la competenza in italiano come lingua straniera degli adolescenti secondo i primi quattro livelli di competenza proposti dal QCER: A1, A2, B1 e B2. Per informazioni: http://www.dantealighieri-roma.it/plida.htm Certificazioni in lingua spagnola DELE (Diploma de Espanol como Lengua Extranjera) Questo diploma è l’unico rilasciato dal Ministero dell’Istruzione Spagnolo che sia riconosciuto a livello internazionale, dalle istituzioni educative private e pubbliche ma anche a livello professionale. Attesta il livello raggiunto dall’alunno in spagnolo (lingua straniera) e non ha alcun limite di validità. Esistono sei livelli: A1,A2,B1 (Elementare), B2 (Intermedio), C1 e C2 (Avanzato). Il DELE Nivel A1 attesta una competenza linguistica sufficiente per affrontare situazioni di comunicazione semplici, gli enunciati mirano a soddisfare bisogni concreti o vertono su argomenti molto quotidiani. Il DELE Nivel A2 attesta una competenza linguistica sufficiente per comprendere le frasi e le espressioni di uso frequente relative ad ambiti di immediata rilevanza (informazioni di base sulla persona e sulla famiglia, acquisti, geografia locale, lavoro). Il DELE Nivel B1 attesta una competenza linguistica sufficiente a comprendere e affrontare situazioni più comuni della vita quotidiana; è in grado di formulare domande ed esprimere bisogni in un linguaggio semplice. Il DELE Nivel B2 attesta una competenza linguistica sufficiente a comprendere e affrontare situazioni abituali della vita quotidiana, in circostanze normali di comunicazione che non richiedano l’uso di un linguaggio specialistico. Il DELE Nivel C1 attesta una competenza linguistica che permette di comprendere un’ampia varietà di testi lunghi e complessi da cui si sa ricavare anche il significato implicito. Il locutore è in grado di esprimersi in modo spontaneo e scorrevole senza un eccessivo sforzo per cercare le parole. Il DELE Nivel C2 attesta una competenza linguistica indispensabile per affrontare situazioni che richiedano un’ottima padronanza della lingua e la conoscenza delle abitudini culturali che essa veicola. Centro d’esame: Institito Cervantes de Rome. Ufficio DELE Via di Villa Albani 16 - 00198 Roma Link utili Mail: informadele.roma@cervantes.es Informazioni generali in italiano: http://roma.cervantes.es/it/dele_roma_spagnolo/diplomi_dele.htm Pagina ufficiale del DELE: http://dele.cervantes.es/ Modelli d’esame: http://dele.cervantes.es/informacion/niveles/tipos.html Certificazioni in cinese mandarino Per quanto riguarda la lingua cinese, il test ufficiale HSK (Han Yu Shui Ping Kao Shi) è una forma di valutazione del livello di lingua destinata agli studenti stranieri. E’ divisa in due parti: scritta, divisa in sei livelli (da 1 a 6) e orale, divisa in 3 livello (elementare, intermedio e avanzato). Tutte le informazioni utili al passaggio del HSK a Roma sono disponibili sul sito dell’Istituto Confucio di Roma: http://istitutoconfucio.it/contenuto.php?PHPSESSID=%C2%A3sid&pagina=apriCultura&idCultura=5#hsk
Simbolo di eccellenza, il concorso, che risale al XVIII secolo e che attira ogni anno circa 15.000 candidati, arriva oggi alla 267° edizione. Istituito nel 1744 dall'Università di Parigi per distinguere i migliori studenti, il Concorso Generale era rivolto originariamente agli allievi dei licei parigini. Dal 1924, furono ammesse per la prima volta anche le donne così come gli studenti della provincia. Inizialmente limitato al francese, al latino, al greco, alla storia, alla matematica e alla fisica, oggi include anche le discipline tecnologiche e l’insegnamento professionale. Aperto agli studenti delle classi premières (penultimo anno nel sistema sia italiano che francese) e alle classi di terminales (ultimo anno nel sistema sia italiano che francese) dei licei pubblici francesi e privati sotto contratto e ai licei francesi all’estero, in 54 discipline: dalla storia alla fisica, nelle arti visive o nell’educazione musicale, passando per l'ebraico, i vincitori ricevono i loro premi nel grande anfiteatro della Sorbona, lo stesso luogo in cui sono stati assegnati i primi premi nel 1744. L'obiettivo ufficiale del concorso è di distinguere i migliori studenti di Première e di Terminale selezionati dai loro insegnanti in base all’eccellenza nel loro rendimento scolastico e valutati su delle specifiche tematiche, in coerenza con i programmi ufficiali, ma attraverso delle prove più esigenti ed impegnative rispetto all’esame di maturità. Diverse scuole sono abituate all’albo d'onore: naturalmente vi figurano i più grandi licei di Parigi, ma anche delle grandi città di provincia e i licei delle grandi capitali straniere. Anche il liceo Chateaubriand appare nell’ albo d’onore e non soltanto per dei premi in lingua. Il Lycée Chateaubriand è un istituto frequentement premiato, come lo potete vedere nel palmares qui allegato. Anche l'anno scorso, il liceo si è distinto con un Primo Premio e un Primo Accessit in Italiano. Il calendario del Concorso Generale è disponibile sul sito de l’Éducation Nationale all’indirizzo web: http://www.education.gouv.fr/pid285/bulletin_officiel.html?cid_bo=97300
Olimpiadi nazionali di matematica Il ministero della Pubblica Istruzione, dell’Insegnamento Superiore e della Ricerca francese e l’associazione Animath organizzano nel 2015 la 15ma edizione delle Olimpiadi nazionali di matematica. L’obiettivo è di favorire lo sviluppo di una nuova cultura scientifica stimolando il piacere della ricerca negli alunni. Vi possono partecipare i liceali del secondo anno di tutte le sezioni (S- ES- L) L’obiettivo delle Olimpiadi nazionali di matematica è di permettere all’alunno di affrontare diversamente i problemi matematici e di evidenziare il legame tra le scienze matematiche e le altre scienze. Ogni prova, emanata da ogni provveditorato/académie, dura 4 ore e prevede 4 esercizi. Due esercizi sono comuni a tutti i licei francesi. Ogni “provveditorato/académie sceglie altri due esercizi e può proporre ai candidati: La scelta fra tre esercizi, di cui solamente due devono essere trattati; Due esercizi di cui uno differenziato secondo le varie tipologie di insegnamenti seguiti (L:classico,S: scientifico…) dagli alunni. Essi vertono sui programmi delle classi della scuola media, del primo anno di liceo ad indirizzo generale e tecnologico, e sulle parti in comune dei programmi delle diverse classi del secondo anno di liceo. Uno di loro almeno tiene conto di un altro insegnamento scientifico. La classifica e i premi In un primo tempo, i compiti vengono corretti da professori delle varie “académies” e ciascuna  stabilisce  la sua classifica. Ciascuna di esse organizza quindi una premiazione. Esse trasmettono poi alla commissione nazionale i compiti migliori, la classifica e il contenuto delle prove emanate dalla stessa Académie La commissione nazionale stabilisce quindi la classifica nazionale, che può essere declinata secondo le tipologie di insegnamento (S, ES, L ). Il ministero ed i partner associativi o privati organizzano in seguito una cerimonia di premiazione nazionale. I migliori concorrenti nazionali possono ottenere borse di studio per Università estive o stage per  la preparazione ad altri concorsi di matematica. Il calendario 2016 Fino a febbraio 2016: chiusura delle iscrizioni nelle “Académies”; Mercoledì 16 marzo 2016: prova scritta (4 ore) suddivisa in 4 esercizi che si basano sui programmi delle classi della scuola media, del primo anno di liceo ad indirizzo generale e tecnologico e sul programma comune delle diverse classi del secondo anno di liceo; 9 maggio 2016: riunione della commissione nazionale; 1° giugno 2016: cerimonia di premiazione. Le Olimpiadi internazionali di geoscienze Le Olimpiadi di geoscienze sono state ideate nel 2007 dal Ministero della pubblica Istruzione in occasione dell’anno internazionale del pianeta Terra. A partire dal 2010, una classifica propria dell’AEFE  è stabilita grazie alla spinta di Pierre Jauzein, Ispettore di Scienze naturali presso l’AEFE, e grazie all’impegno degli insegnanti dei licei francesi che preparano i loro alunni, fanno svolgere loro le prove e assicurano la correzione dei compiti. Questo concorso di geoscienze si rivolge agli alunni delle classi del secondo anno di liceo, sezione scientifica (1a S) di tutti i licei appartenenti alla Zona Nord e a quelli dell’ultimo anno di liceo, sezione scientifica (T S) dei licei della Zona Sud. I migliori classificati AEFE vengono inseriti nella classifica nazionale e, a partire dal 2010, ci sono stati, ogni anno, vincitori provenienti da licei francesi all’estero. Esiste altresì una componente internazionale delle Olimpiadi di geoscienze: la IESO (Olimpiade internazionale di Scienze naturali) alla quale la Francia partecipa dal 2011 con, ogni volta, una brillante partecipazione dei licei francesi del mondo.